Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_dortmund

Progetto "Incontra il Consolato". Il Consolato incontra gli Uffici di Stato Civile dei Comuni della circoscrizione consolare di Dortmund

Data:

25/08/2017


Progetto

Un'esigenza prioritaria per migliorare ulteriormente i servizi resi ai connazionali è quella di agevolare i quotidiani scambi di informazioni tra il Consolato e gli Uffici di Stato Civile dei Comuni di questa circoscrizione consolare dove maggiormente risiedono cittadini italiani e, di conseguenza, semplificare e rendere più efficiente ed efficace il servizio reso all’utente. Con questo scopo è stato realizzatoe il progetto del Consolato d’Italia a Dortmund – ideato e coordinato dal Console Dott. Franco Giordani –, che prevede tra l'altro una lunga serie di incontri ad hoc tra i funzionari del Consolato assegnati agli Uffici di Stato Civile, Anagrafe e Cittadinanza e i circa 50 omologhi dei Comuni tedeschi rientranti nella circoscrizione consolare.

Gli obiettivi principali, di questo innovativo progetto, sono quelli di ridurre i tempi di risposta alle numerose richieste di atti e informazioni che pervengono giornalmente, nonché approfondire le specifiche tematiche ove si evidenziano oggettive difficoltà di interpretazione delle differenti legislazioni italiana e tedesca.

In tale ottica lo scorso 20 giugno si è svolto, nei locali del Consolato d’Italia a Dortmund, il primo incontro con il Responsabile dell'Ufficio di Stato Civile del Comune di Menden, dove risiedono circa 300 connazionali.

L’occasione è stata utilissima per affrontare diverse e specifiche problematiche, quali ad esempio l'uso dell'interpunzione tra prenomi e/o cognomi e degli accenti nei nomi e toponimi italiani e la determinazione del cognome dopo il matrimonio secondo il diritto tedesco. A proposito di quest’ultimo punto, si ritiene utile e opportuno sottolineare che i cittadini italiani, siano essi di sesso femminile o maschile, non possono acquisire il cognome del/la coniuge in quanto non previsto dalla normativa italiana.

Nel corso della riunione sono stati approfonditi altri temi quali:

  • la determinazione del cognome di bambini, doppi cittadini italo-tedeschi, nati da genitori unicamente in possesso della cittadinanza italiana;
  • la recente sentenza numero 286/2016 della Corte Costituzionale italiana sull'aggiunta del cognome materno;
  • le modalità di acquisizione delle cittadinanze italiana e tedesca;
  • le operazioni preliminari alla celebrazione di matrimoni di cittadini di nazionalità diverse in Germania;
  • le registrazioni dei matrimoni avvenuti in Paesi non firmatari della Convenzione di Vienna dell'8 settembre 1976;
  • il mancato riconoscimento del divorzio breve italiano da parte delle autorità tedesche.

L’iniziativa del Consolato ha in calendario altre riunioni. La prossima è prevista per il 20 settembre 2017, data in cui la sala riunioni del Consolato d’Italia a Dortmund ospiterà i responsabili degli Uffici di Stato Civile dei Comuni di Bocholt, Gelsenkirchen, Plettenberg, Warendorf e Unna.

Nel primo semestre del 2018, una volta ultimati tutti gli incontri programmati con i rappresentanti di tutti i Comuni, è previsto un convegno nei locali del Consolato al quale parteciperanno numerosi funzionari dei Comuni tedeschi coinvolti nel progetto, molti Sindaci che hanno già dato adesione, i rappresentanti del Com.It.Es. di Dortmund e di associazioni italiane.

Il progetto pilota di incontri in Consolato con gli Uffici di Stato Civile dei Comuni tedeschi, realizzato per la prima volta nella circoscrizione consolare di Dortmund, e probabilmente in tutta la rete consolare italiana in Germania, ha riscosso il parere favorevole ed entusiasta dei rappresentanti dei Comuni partecipanti che hanno elogiato l’organizzazione e le ottime finalità del progetto, auspicandone la prosecuzione.

 


Autore:

Manzo/Ingargiola

222