Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_dortmund

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI VIAGGIO DEI MINORI DI 14 ANNI NON ACCOMPAGNATI DA UNO DEI DUE GENITORI O DA CHI NE FA LE VECI

Data:

03/06/2014


DISPOSIZIONI IN MATERIA DI VIAGGIO DEI MINORI DI 14 ANNI NON ACCOMPAGNATI DA UNO DEI DUE GENITORI O DA CHI NE FA LE VECI

Dal 4 giugno 2014 sono entrate in vigore nuove disposizioni che regolano i viaggi al di fuori del Paese di residenza dei minori di 14 anni non accompagnati da uno dei due genitori (o da chi ne fa le veci).

In questo caso, è necessaria la compilazione della allegata dichiarazione di accompagnamento, valida al massimo per un viaggio di andata e ritorno fuori dal Paese di residenza del minore e con destinazione determinata. Il termine massimo di validità della dichiarazione - entro cui devono essere ricomprese la data di partenza e di rientro – è di 6 mesi, salva la possibilità del Consolato Generale di accordare un periodo più ampio in caso di motivata richiesta.

La dichiarazione di accompagnamento dovrà essere sottoscritta dagli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria, alla presenza del funzionario addetto. La dichiarazione può essere anche presentata già sottoscritta, in tal caso è necessario allegare una copia fotostatica non autenticata di un documento di identità. Deve essere autenticata la firma del genitore o del tutore cittadino di un Paese non aderente all’Unione Europea e non regolarmente residente in Italia. Ai sensi dell’articolo 38, commi 1 e 3 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445 le istanze alla Pubblica Amministrazione possono essere inoltrate anche per fax o per mail. L’Ufficio Consolare, ai sensi dell’art. 5 della Legge 1185/1967, nel superiore interesse del minore, può eventualmente richiedere la presenza degli esercenti la responsabilità genitoriale.

Dal 4 giugno 2014, la dichiarazione di accompagnamento dovrà essere accompagnata da una specifica menzione sul passaporto del minore o da una attestazione di accompagnamento rilasciata dall’Autorità Consolare.

La scelta fra menzione sul passaporto e attestazione di accompagnamento è rimessa agli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria al momento dell’istanza.

Queste disposizioni si applicano soltanto ai minori italiani. La dichiarazione e’ dovuta solo se il minore viaggia senza gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria.


167